Lettori fissi

lunedì 6 maggio 2013

Non ho parole!

Buongiorno amiche di crocette come va?

Io oggi mi sento così:

piccola e nera... dalla rabbia!

Come vi avevo accennato nel post precedente, questa settimana dovevo sottopormi ad un piccolo intervento chirurgico...ma c'è sempre un ma... 
dovevo presentarmi in ospedale domani mattina alle 7.15 e hanno pensato bene di chiamarmi stamattina alle 7.30 per dirmi che l'intervento è stato spostato a martedì prossimo perché il medico domani non sarà disponibile...

Non ho parole, non so cosa dire...
naturalmente ho dovuto spostare tutto:
i giorni di permesso dal lavoro, mia sorella che aveva preso anche lei un giorno di permesso per starmi accanto, mi ero organizzata con la bambina, in modo tale che non avrebbe risentito la mia assenza...

sarà un'altra settimana di ansia...
aspettando a martedì prossimo e speriamo che sia la volta giusta!

Un abbraccio

6 commenti:

melania ha detto...

cerca almeno di stare serena x la piccola..anch 'io ci sono capitata..x ora ti auguro che vada tutto bene!
melania :)))

Anna ha detto...

Già andare dal medico non è sempre un piacere, poi fanno proprio di tutto per creare ulteriori problemi, non ci sono più limiti...
Ma tutto si risolverà bene, ci vuole solo tanta pazienza...
Un sorriso
Anna

Gabry ha detto...

Capisco perfettamente il brutto momento che stai vivendo, anch'io l'ho provato, è vero si rimane così, senza parole...anzi di "parole" ce ne sarebbero tante da dire!
Giovanna, ti mando un forte abbraccio e cerca di vivere serenamente questa settimana.
^_^ Gabry

Fantasie di fata ♥ country e shabby chic ♥ ha detto...

Purtroppo la sanità è uno schifo......mi dispiace. Cerca di stare calma e vedrai che andrà tutto bene, in bocca al lupo, un bacione <3

Letizia ha detto...

Purtroppo queste cose sono all'ordine del giorno...come dice Elly è uno schifo!A volte mi chiedo se si mettono mai nei panni dei pazienti.
Comunque non pensarci troppo altrimenti è peggio!
Bacioni,
Letizia.

Giulia C ha detto...

Ciao Giò, innanzi tutto grazie mille per il voto :)
Purtroppo la sanità spesso crea problemi invece che risolverli, e non pensano a tutta l'organizzazione che c'è dietro per una persona normale con lavoro e famiglia...coraggio, cerca di viverla il più serenamente possibile...
un bacione :)
Giulia